Stacks Image 6
BATTESIMO

Il santo Battesimo è il fondamento di tutta la vita cristiana, il vestibolo d'ingresso alla vita nello Spirito ("vitae spiritualis ianua"), e la porta che apre l'accesso agli altri sacramenti. Mediante il battesimo siamo liberati dal peccato e rigenerati come figli di Dio, diventiamo membra di Cristo; siamo incorporati alla Chiesa e resi partecipi della sua missione: "Il Battesimo può definirsi il sacramento della rigenerazione cristiana mediante l'acqua e la Parola". (CCC 1213)

Enter the name for this tabbed section: Documenti

Per ricevere il sacramento del Battesimo occorrono i seguenti documenti:
● Estratto di nascita del bambino/a
● Certificati di Cresima dei padrini
● Dichiarazione di idoneità dei padrini rilasciata dal parroco della Parrocchia di appartenenza

Qualora il Battesimo venga amministrato in una Parrocchia diversa da quella di appartenenza occorre anche:
● Nulla Osta alla celebrazione del parroco di provenienza

Enter the name for this tabbed section: Padrini

Il compito del padrino è "presentare al battesimo con i genitori il battezzando bambino e parimenti cooperare affinché il battezzato conduca una vita cristiana conforme al Battesimo e adempia fedelmente gli obblighi ad esso inerenti. (CIC - Can. 872)

"Si ammettano un solo padrino o una madrina soltanto, oppure un padrino e una madrina". (CIC - Can. 873) Dunque non possono essere ammessi come padrini di Battesimo due uomini o due donne.

Perché uno possa essere ammesso all'incarico di padrino, è necessario che: (CIC - Can. 874)
sia designato dai genitori del battezzando o da chi ne fa le veci oppure, mancando questi, dal parroco;
● abbia compiuto i sedici anni;
sia cattolico, abbia già ricevuto la confermazione e il santissimo sacramento dell'Eucaristia, e conduca una vita conforme alla fede e all'incarico che assume;
non sia irretito da alcuna pena canonica legittimamente inflitta o dichiarata;
● non si trovi in una situazione matrimoniale irregolare (convivenza, divorzio, separazione colpevole)
● non sia il padre o la madre del battezzando.

Enter the name for this tabbed section: informazioni

Cosa fare per celebrare il sacramento del Battesimo?
● Conttattare il parroco per concordare la data e l'orario della celebrazione.
● Preparare e presentare i documenti necessari.
● Partecipare all'incontro di preparazione nella data indicata dal parroco.
● Prepararsi alla celebrazione accostandosi al sacramento della Confessione.

NB. Nella nostra Parrocchia il sacramento del Battesimo viene amministrato solo durante la celebrazione eucaristica.

Stacks Image 18
CONFERMAZIONE

Con il Battesimo e l'Eucaristia, il sacramento della Confermazione costituisce l'insieme dei “sacramenti dell'iniziazione cristiana”, la cui unità deve essere salvaguardata. E' dunque necessario spiegare ai fedeli che la recezione di questo sacramento è necessaria per il rafforzamento della grazia battesimale. Infatti, “con il sacramento della Confermazione (i battezzati) vengono vincolati più perfettamente alla Chiesa, sono arricchiti di una speciale forza dallo Spirito Santo, e in questo modo sono più strettamente obbligati a diffondere e a difendere con la parola e con l'opera la fede come veri testimoni di Cristo”. (CCC 1285)

Enter the name for this tabbed section: Documenti

Per ricevere il sacramento della Confermazione occorrono i seguenti documenti:
● Certificato di Battesimo del cresimando (per uso cresima)
● Certificato di Cresima del padrino
● Dichiarazione di idoneità del padrino rilasciata dal parroco della Parrocchia di appartenenza

Enter the name for this tabbed section: Padrino

Il confermando sia assistito per quanto è possibile dal padrino, il cui compito è provvedere che il confermato si comporti come vero testimone di Cristo e adempia fedelmente gli obblighi inerenti allo stesso sacramento. (CIC - Can. 892)

È conveniente che come padrino venga assunto colui che ebbe il medesimo incarico nel battesimo. (CIC - Can. 893 §2)

Perché uno possa essere ammesso all'incarico di padrino, è necessario che: (CIC - Can. 893 §1)
sia designato dal cresimando oppure dai suoi genitori o da chi ne fa le veci oppure, mancando questi, dal parroco;
● abbia compiuto i sedici anni;
sia cattolico, abbia già ricevuto la confermazione e il santissimo sacramento dell'Eucaristia, e conduca una vita conforme alla fede e all'incarico che assume;
non sia irretito da alcuna pena canonica legittimamente inflitta o dichiarata;
● non si trovi in una situazione matrimoniale irregolare (convivenza, divorzio, separazione colpevole)
● non sia il padre o la madre del cresimando.

Alle norme generali si aggiungono, nella nostra Diocesi, gli orientamenti dati a suo tempo dall’Arcivescovo che sottolineano l’inopportunità che a fare da padrini siano i fidanzati fra loro, come pure colui che abbia ricevuto la Cresima nella stessa celebrazione.

Enter the name for this tabbed section: informazioni

E' tuttora in vigore il Decreto Arcivescovile riguardante la Cresima di coloro che si trovano in situazione irregolare di matrimonio, dei conviventi e dei cosiddetti fuggitivi: essi sono tenuti a ricevere il sacramento della Confermazione prima del matrimonio canonico, alle condizioni previste dallo stesso Decreto.

Stacks Image 28
EUCARISTIA

La santa Eucaristia completa l'iniziazione cristiana. Coloro che sono stati elevati alla dignità del sacerdozio regale per mezzo del Battesimo e sono stati conformati più profondamente a Cristo mediante la Confermazione, attraverso l'Eucaristia partecipano con tutta la comunità allo stesso sacrificio del Signore. “Il nostro Salvatore nell'ultima Cena, la notte in cui veniva tradito, istituì il sacrificio eucaristico del suo Corpo e del suo Sangue, col quale perpetuare nei secoli, fino al suo ritorno, il sacrificio della croce, e per affidare così alla sua diletta Sposa, la Chiesa, il memoriale della sua Morte e Risurrezione: sacramento di pietà, segno di unità, vincolo di carità, convito pasquale, «nel quale si riceve Cristo, l'anima viene ricolmata di grazia e viene dato il pegno della gloria futura »”. (CCC 1322-1323)

Enter the name for this tabbed section: Celebrazioni

La celebrazione della Messa costituisce il centro di tutta la vita cristiana. Tutte le altre azioni sacre e ogni attività della vita cristiana sono in stretta relazione con la Messa, da essa derivano e ad essa sono ordinate.

Enter the name for this tabbed section: Comunine ai malati

In Parrocchia è presente un gruppo di Ministri Straordinari della Comunione i quali portano ogni domenica l'Eucaristia ai malati e agli anziani che non possono partecipare alla celebrazione comunitaria nelle loro case.
Vogliate segnalare questi nostri fratelli al parroco.

Enter the name for this tabbed section: Prime Comunioni

I bambini che con assiduità e impegno hanno frequentato e completato il biennio di preparazione all'Eucaristia, riceveranno la Prima Comunione nel mese di giugno.
Le date delle celebrazioni saranno comunicate nel mese di gennaio.

Stacks Image 38
PENITENZA e RICONCILIAZIONE

“Quelli che si accostano al sacramento della Penitenza ricevono dalla misericordia di Dio il perdono delle offese fatte a lui e insieme si riconciliano con la Chiesa, alla quale hanno inflitto una ferita col peccato e che coopera alla loro conversione con la carità, l'esempio e la preghiera”. (CCC 1422)

E' possibile accostarsi al Sacramento della Riconciliazione nei giorni feriali un'ora prima della celebrazione eucaristica.
E' sempre possibile fissare un appuntamento con il parroco per altri orari per la confessione, colloquio o direzione spirituale.

Stacks Image 48
UNZIONE DEGLI INFERMI

“Con la sacra unzione degli infermi e la preghiera dei presbiteri, tutta la Chiesa raccomanda gli ammalati al Signore sofferente e glorificato, perché alleggerisca le loro pene e li salvi, anzi li esorta a unirsi spontaneamente alla passione e alla morte di Cristo, per contribuire così al bene del popolo di Dio”. (CCC 1499)

L'Unzione degli Infermi può essere richiesta da chi sta vivendo l'esperienza della malattia.
Non è riservata solo a chi si trova in punto di morte.
Il parroco è sempre a disposizione per amministrare questo sacramento contattandolo personalmente.
L'11 Febbraio, in occasione della Giornata Mondiale del Malato, è prevista anche la celebrazione comunitaria del Sacramento dell'Unzione.

Stacks Image 58
ORDINE

L'Ordine è il sacramento grazie al quale la missione affidata da Cristo ai suoi Apostoli continua ad essere esercitata nella Chiesa sino alla fine dei tempi: è, dunque, il sacramento del ministero apostolico. Comporta tre gradi: l'episcopato, il presbiterato e il diaconato. (CCC 1536)

"La vocazione non è frutto di un progetto umano o di un'abile strategia organizzativa. Nella sua realtà più profonda, è un dono di Dio, un'iniziativa misteriosa e ineffabile del Signore, che entra nella vita di una persona seducendola con la bellezza del suo amore, e suscitando di conseguenza un donarsi totale e definitivo a questo amore divino".

Papa Benedetto XVI

Stacks Image 68
MATRIMONIO

“Il patto matrimoniale con cui l'uomo e la donna stabiliscono tra loro la comunità di tutta la vita, per sua natura ordinata al bene dei coniugi e alla procreazione e educazione della prole, tra i battezzati è stato elevato da Cristo Signore alla dignità di sacramento”. (CCC 1601)

Enter the name for this tabbed section: Documenti

Per la celebrazione del Matrimonio concordatario occorrono i seguenti documenti:
ecclesiastici:
- Certificato di Battesimo (per uso Matrimonio) - si richiede nella Parrocchia dove si è stati battezzati
- Certificato di Cresima - va omesso se già risultasse l’annotazione di Cresima nel suddetto certificato di Battesimo
- Attestato di frequenza al Corso prematrimoniale
civili:
- Certificato contestuale - si richiede presso gli uffici della Circoscrizione

Enter the name for this tabbed section: Informazioni

L'istruttoria matrimoniale viene svolta dal parroco della parrocchia dove uno dei due contraenti ha la residenza anagrafica. I documenti vengono presentati almeno tre mesi prima della data delle nozze indifferentemente o nella parrocchia del fidanzato o in quella della fidanzata.

Le spese relative all’istruttoria matrimoniale:
In Parrocchia:
- chi sceglie di celebrare il Matrimonio nella propria Chiesa parrocchiale verserà per la pratica matrimoniale € 10,00.
- chi vuole sposarsi fuori Parrocchia verserà il contributo di € 36,00 per la pratica matrimoniale e per ottenere la licenza per la celebrazione delle Nozze in un’altra chiesa.
In Curia Arcivescovile:
- € 5,00 per il matrimonio da celebrare nella propria Parrocchia
- € 31,00 per il matrimonio fuori Parrocchia

Per presentare la pratica matrimoniale, presso l’Ufficio Matrimoni della Curia Arcivescovile di Palermo (Corso Vittorio Emanuele, 461), bisognerà prenotarsi telefonicamente al numero: 091-6077220, da lunedì a venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.